Final Eight 2019: Una grande festa del futsal in Emilia Romagna

Para leer el artículo en español, haz click aquí.

La competizione più attesa per i tifosi del 40×20 arriva in Italia. Dal 20 al 24 di marzo, gli occhi del futsal si posano in Emilia-Romagna. In cinque giorni di pura frenesia, la regione italiana ospiterà un tris di coppe per tutti i gusti, nell’ambito della Coppa Italia 2019.

Oltre al torneo maschile, la Final Eight organizzata dalla Divisione Calcio a 5 include anche la Coppa femminile e la Coppa under 19. Una grande festa che avrà luogo in ben sei città diverse: Cavezzo, Ferrara, Loiano, Reggio Emilia, Russi e Faenza. I quarti si disputeranno nelle prime cinque città, mentre le semifinali e la finale saranno al PalaCattani di Faenza (solo la finale nel caso del torneo under 19).

Dopo 33 edizioni, la Coppa ha visto un turno preliminare per la prima volta

La Final Eight maschile sarà la 34ª edizione della Coppa Italia, la 16ª disputata con questo formato. Quest’anno, però, è stata introdotta una novità importante rispetto alle edizioni precedenti. Al termine del girone di andata, solo le prime quattro squadre in Serie A si sono qualificate per la fase finale in Emilia-Romagna. Le altre hanno dovuto giocare un turno di spareggi, con accoppiamenti in base alla posizione in classifica, con gara secca in casa della migliore classificata. Un turno preliminare che ha visto delle sorprese, come l’eliminazione del Maritime Augusta per mano della Lazio, fanalino di coda.

Un’altra particolare caratteristica della Coppa Italia è il calendario. Per poter assicurare un giorno di riposo a tutti prima delle semifinali e della finale, i quarti si giocheranno di mercoledì e giovedì. Una stranezza che potrebbe ostacolare la presenza di pubblico durante la settimana, ma che permetterà di avere gambe più fresche nelle fasi cruciali del torneo.

Acqua&Sapone, Pesaro, Napoli e Rieti sono teste di serie e principali favorite per la vittoria

Se parliamo di favoriti, la principale candidata a portarsi a casa la Coppa è la vecchia volpe Acqua&Sapone. La squadra di Tino Pérez sta avendo un’ottima stagione in campionato, dove è leader in solitaria. Inoltre, ha già vinto la Supercoppa contro il Napoli. È vero che in Europa ha dovuto soccombere al Kairat nel Round Elite della UEFA Futsal Champions League, e anche nella Coppa della Divisione si è fermata ai quarti con il Real Rieti, poi campione. Tuttavia, l’esperienza della rosa è una garanzia in qualunque eliminatoria e sarà sicuramente il gigante da sconfiggere in Emilia-Romagna. Dopotutto, hanno già vinto nel 2014 e nel 2018. Lima, Coco Wellington e Cuzzolino sono tra i rappresentanti principali, con il mitico Mammarella in porta.

Acqua&Sapone vinse il primo trofeo della stagione con un 4-1 in Supercoppa ai danni del Napoli

A seguire nella classifica degli aspiranti al titolo abbiamo l’Italservice Pesaro. Superato il trauma dello scioglimento del Pescara, Fulvio Colini sta vivendo una seconda giovinezza in panchina, trasmettendo la sua allegria alla squadra e a uno dei suoi pupilli a Pescara: Borruto. La stagione del Cobra è semplicemente spettacolare, con già 28 gol in campionato. Numeri da MVP che hanno portato al suo rinnovo fino al 2021. Non c’è solo il Titi a Pesaro, comunque. Mancuso, Tonidandel, Taborda, Honorio, il “Cholito” Salas… Se c’è una rosa che può tenere testa a quella dell’Acqua&Sapone, è questa. Oltre a questo, dopo aver perso la finale di Coppa della Divisone ai rigori contro il Rieti, il Pesaro arriva affamato.

La terza favorita nella contesa è il Lollo Cafè Napoli di David Marín. I partenopei sono tra i più divertenti da vedere in Serie A. Tuttavia, devono ancora mostrare il meglio di sé nelle partite davvero importanti. Ad esempio, nella finale di Supercoppa con l’Acqua&Sapone, dove uscirono sconfitti per 4-1. Per migliorare il loro gioco, i napoletani hanno assaltato la banca di Ferrol durante il mercato d’inverno, assicurandosi Chano e Jesulito. Inoltre, hanno convinto un super crack come Dimas a tornare in Europa. L’ex Inter, senza troppi sforzi, è uno dei giocatori più determinanti in Italia, come dimostrano i nove gol in sole sei partite. Il cammino del Napoli in questa Final Eight dipenderà molto da lui.

La quarta e ultima testa di serie che non ha dovuto disputare gli spareggi è il Real Rieti. Epico campione della Coppa della Divisione, ha pagato a caro prezzo il titolo. Dopo la finale, Alemao è stato squalificato fino ad aprile per il suo comportamento sul parquet. Insulti ad Andrea Montemurro, presidente della Divisione Calcio a 5, e alla tribuna durante la finale, per i quali resteremo senza le sue magie. Senza di lui, il Real dovrà affidarsi alla sua legione di brasiliani (Kaká, Joazinho, Chimanguinho…) e a Gonzalo Abdala per ottenere il doblete. Il problema sarà sostituire Alemao quando si tratta di uscire dalla pressione.

Il Real Rieti ha vinto la Coppa della Divisione, ma ha perso Alemao dopo la finale.

Came Dosson, Feldi Eboli, Catania e Lazio saranno gli outsider

Tra le squadre che hanno superato gli spareggi, probabilmente la Came Dosson è quella che ha sofferto di più. Nonostante la situazione di favorita, ha dovuto lottare in casa per battere l’Arzignano, penultimo in campionato. Anche se nella Coppa della Divisione è arrivata in semifinale, sconfitta dal Real Rieti, non sta passando una grande stagione. Al momento, è in lotta per l’ultimo posto per i playoff con il Civitella. Nonostante ciò, in rosa ha elementi di esperienza che può complicarti la vita durante una partita. Non per niente dispone di uno dei migliori giocatori della Serie A (Cainan) e un leader abituato a vincere qualcosa ogni anno (Bertoni). Sicuramente venderanno cara la pelle.

Dal canto suo, la Feldi Eboli è una delle sorprese di questa stagione. Rilassati in campionato, con un posto nei playoff quasi assicurato, hanno vinto lo spareggio con il Latina di Juanqui, Anás e Carlinhos. Tra i volti più ricnonoscibili troviamo uno dei giocatori più spettacolari del torneo: Josiko. Il cartagenero non solo è autore di grandi giocate, ma è anche tra i principali goleador del campionato con 19 centri. Oltre a lui, la Feldi può affidarsi al veterano Fornari, guerriero di mille battaglie. Come sappiamo, il futsal si basa in piccole associazione, e la Josiko-Fornari può far paura a chiunque. Soprattutto a una squadra con le sue debolezze come il Napoli.

Un po’ a sorpresa, la Meta Catania non ha avuto grandi problemi nello spareggio contro il Civitella. Anzi, possiamo dire che si sono divertiti con un 8-2 in casa. Un risultato abbastanza insolito per uno dei peggiori attacchi della Serie A. Non solo, è l’unica squadra presente in questa Coppa con una differenza reti negativa, a parte la Lazio. Estremamente fisica, tra i principali esponenti troviamo Musumeci, Ernani y Espíndola. Sfrutteranno l’assenda di Alemao per complicare i quarti di finale al Real Rieti. Le partite molto equilibrate saranno l’arma segreta.

Infine, la Lazio ha vissuto una delle poche gioie della stagione nello spareggio di Coppa. Ormai destinata ai playout in campionato, è riuscita ad eliminare il Maritime grazie a una papera scandalosa di Dal Cin all’ultimo secondo. Un errore che ha sicuramente avuto conseguenze in Sicilia. Difesa colabrodo, con 106 gol subiti in 19 partite, la Lazio ha comunque giocatori interessanti, come il brasiliano Gedson, il capitano Chilelli ma soprattutto tanti giovani. Inoltre, è l’unica squadra che ha già vinto il torneo, oltre all’Acqua&Sapone. Dovrebbero essere preda facile, ma in una gara secca può succedere di tutto, e il Maritime lo sa bene.

Tutte le partite saranno visibili in streaming o in TV

Ecco l’orario delle partite:

  • Quarti di finale, mercoledì 20 marzo.
    • Lollo Cafè Napoli vs. Feldi Eboli alle 18:00.
    • Italservice Pesaro vs. Came Dosson alle 20h30.
  • Quarti di finale, giovedì 21 marzo.
    • Real Rieti vs. Meta Catania Bricocity alle 18h00.
    • Acqua & Sapone Unigross vs. Lazio alle 20h30 .
  • Semifinali, sabato 23 marzo.
    • Vincitrici dei quarti del mercoledì, alle 16h00.
    • Vincitrici dei quarti del giovedì, alle 18h30.
  • Gran finale, domenica 23 marzo alle 18h00.

Tutte le partite dei quarti si potranno vedere su YouTube o Facebook, canale PMG SPORT. Le semifinali e la finale, invece, saranno trasmesse da Sky Sport Serie A.

Autore: David Candelas (Twitter: @CandelasJr)

Traduzione: Emanuele Risso (Twitter: @eman_risso)

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.